dal blog

>
La cresta delle clessidre – Sentiero in corda

La cresta delle clessidre – Sentiero in corda

La cresta delle clessidre
Sentiero in corda, Ossola Outdoor School (nel Varesotto).

Muoversi a piedi da casa per una salita è la summa del nostro alpinismo, lo scoprire e il fare conoscere luoghi incantevoli dietro casa, null’altro che camminare e scalare, senza ore spese in auto a sprecare benzina e buon umore.
Parto con Paolo, unico visionario che ha accolto la mia proposta varesina in un agosto rovente, da San Gemolo in Valganna e risaliamo alla volta della cresta Colombo; una salita sconosciuta, facile si, ma avventurosa, dove l’arrampicata è spesso vegetale ma in cui mani e piedi accarezzano spesso appigli e appoggi di roccia incredibile, una dolomia scura su cui, 230 milioni di anni fa, l’oceano si sbizzarrí con un lavoro di scavo e di cesello, a creare buchi, rigole, pinnacoli e una miriade di clessidre di tutte le forme e dimensioni.
Guadagnando quota il panorama, inizialmente circoscritto al verde della Valganna e ai monti di casa Chiusarella e Martica, si espande gradualmente sui laghi, sulle cime delle Prealpi varesine e valgrandine e poi sul trittico del Sempione, sul Rosa e i 4000 dell’Oberland.
Nella parte alta, inattesa, mi sono ritrovato a far sicura su un pulpito calcareo vertiginoso, sospeso tra boschi verticali, commosso e incredulo davanti a tanta bellezza; un cervo maschio, padrone di casa abituale, si è allontanato infastidito nel vallone sottostante lasciando il suo odore forte e le sue fatte.

La giornata è stata un  gioco continuo di due bambini -la natura ti rende puer aeternus-  con il regalino finale dell’arco di roccia del Minisfreddo.

Marco Tosi

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
error:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato sulle attività in programma e tutte le news.