dal blog

>
Alpinismo classico: Creste e Gendarmi

Alpinismo classico: Creste e Gendarmi

Dent Blanche, 4357 m.
Cresta Wandflue, AD II e III grado

Lungo le creste molto spesso ci troviamo di fronte a strutture torreggianti, i gendarmi. Il loro superamento coinvolge due aspetti: la sicurezza ( tempistiche del percorso, abilità nel cambiare configurazione primo-secondo di cordata, materiale per la sicurezza conforme alle proprie necessità) ed il divertimento ( estetica del passaggio, difficoltà tecnica).
Come vedete gli argomenti che riguardano una progressione sicura sono numericamente predominanti.

Ed infatti, nella pratica dell’alpinismo, sono più numerosi gli aggiramenti di questi “ostacoli” piuttosto che la loro scalata diretta.

Tuttavia ci sono casi in cui la bellezza dell’ arrampicata su queste torri ci invita ad investire in qualche sforzo in più, per godere di quel senso di “librarsi nel cielo” che solo gli itinerari aerei come le creste delle grandi montagne sanno regalare.

Nella foto il passaggio da Gran Gendarme alla Dent Blanche. Alle spalle la Dent D’Herens con la sua parete Nord

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
error:

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato sulle attività in programma e tutte le news.